La Rete delle Donne di Bologna convoca un presidio per martedì 5 marzo alle ore 12.45 in piazza dei Tribunali 4 a cui invita la città per manifestare contro la sentenza della Corte di assise di appello che ha quasi dimezzato, da 30 a 16 anni, la pena per Michele Castaldo, omicida reo confesso di Olga Matei.

Nella sentenza si concedono le attenuanti generiche anche perché l’uomo era in preda a una «tempesta emotiva».
Con un ragionamento contraddittorio i Giudici riconoscono che il sentimento non ha inficiato la volontà dell’omicida, dall’altro però il sentimento descritto dal perito come “soverchiante tempesta emotiva e passionale” risulta come attenuante per la pena.

Ci opponiamo con forza a una cultura sociale, politica, giuridica che giustifica la violenza maschile sulle donne e di genere in nome delle passioni e del “troppo amore”, nascondendo le dinamiche di potere e di controllo esercitate nei confronti delle donne

I femminicidi continuano a essere una tragica conseguenza per tante donne che scelgono di uscire da contesti di violenza fisica o psicologica. Nel 2018 è stata uccisa una donna ogni 72 ore, nel 70% dei casi dovuti a femminicidi di coppia.

Sosteniamo la Procura Generale di Bologna che farà ricorso in Cassazione contro la sentenza e continueremo a mobilitarci fino a quando la Cassazione stessa non cambi il suo indirizzo del 2016 per cui «gli stati emotivi e passionali possono rilevare ai fini della applicazione delle circostanze attenuanti generiche».

Basta con raptus e tempeste emotive!

Il presidio è promosso da:
Arci Bologna, Arcigay il Cassero, Associazione MondoDonna Onlus,
Associazione Orlando/Centro delle Donne di Bologna, Casa delle Donne per Non Subire Violenza Onlus, CGIL Bologna, Coalizione Civica Bologna, Conferenza Donne PD Bologna, Conferenza Donne PD Emilia-Romagna, Coordinamento Donne Articolo 1-Mdp Bologna, Francesca Centre, Gruppo Misto – Nessuno Resti Indietro, Gruppo Marija Gimbutas – Sasso Marconi, Lesbiche Bologna, PerLeDonne-Imola, Rose Rosse –CastelMaggiore, Sos Donna Bologna, Sportello Donna Cgil Bo, Towanda Dem, UDI Bologna, Youkali