La lettera sovversiva

h 19.15

Centro delle Donne/Biblioteca Italiana delle Donne

Via del Piombo 5, Bologna

LA LETTERA SOVVERSIVA
Dialogo con Elena Monicelli, Elena Pirazzoli, Vanessa Roghi.

A partire dal libro di Vanessa Roghi sul potere delle parole di don Milani una riflessione sull’educazione e l’insegnamento della storia oggi.

Lettera a una professoressa scritto da Don Lorenzo Milani e dagli alunni della scuola di Barbiana è il punto di partenza per ripensare la cultura, l’insegnamento e l’educazione come elemento indispensabile per l’evoluzione democratica e civile del nostro Paese. Un dibattito con alcune donne che si occupano di Storia e storie attraverso le parole di don Milani, Mario Lodi e Alex Langer.


Elena Monicelli laureata in Scienze della Comunicazione a Bologna nel 2002 con una tesi in relazioni internazionali. Ha poi conseguito un master in Educazione alla pace. Nel 2016 è stata fellow presso il programma Alliance for historical dialogue and accountability (AHDA) della Columbia University di New York. Dal 2004 lavora alla Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole, prima come responsabile dell’area progettazione e, dal 2009, come coordinatrice.

Elena Pirazzoli ricercatrice indipendente, ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia dell’arte presso l’Università di Bologna. Si occupa di progetti culturali, ricerca, giornalismo ed editoria, in particolare nell’ambito della cultura visuale e degli studi memoriali. Collabora con alcuni istituti storici della Resistenza e fondazioni legate a luoghi di memoria. Ha pubblicato A partire da ciò che resta. Forme memoriali dal 1945 alle macerie del Muro di Berlino (Diabasis, 2010).

Vanessa Roghi storica, è autrice di documentari per La Grande Storia di Rai Tre. Ha insegnato Storia contemporanea all’Università Roma Tre, Storia e Tv nella Facoltà di Lettere della Sapienza Università di Roma e studia storia della cultura. Per Laterza ha pubblicato La lettera sovversiva. Da don Milani a De Mauro, il potere delle parole (2017) e Piccola città una storia comune di eroina (2018).

Rassegna: ANTIGONELLACITTA 2019

Secondo anno di ANTIGONELLACITTA un attraversamento in quattro tappe, inserito nel cartellone di eventi culturali di Bologna Estate 2019, pensato da archiviozeta in collaborazione con la Biblioteca Italiana delle Donne e l’Associazione Orlando, per riflettere sulla figura di Antigone e le sue declinazioni contemporanee.
Nel rispetto delle geometrie e del raccoglimento, il Chiostro di Santa Cristina, con la meravigliosa luce del tramonto estivo, diviene luogo di ascolti, parole e azioni. A partire da un ampio ordito di meditazioni su disobbedienza e resistenza cerchiamo di tracciare alcuni solchi per convogliare l’attenzione sulla malattia, sul corpo offeso, sulla cura delle parolepietre, sulla libertà come respiro, sulla scintilla educativa del contrapporsi.
Gli ospiti dialogano con Gianluca Guidotti ed Enrica Sangiovanni, che non sono solo curatori e interlocutori, ma la cui presenza è il filo rosso che unisce e contrappunta gli incontri con letture e interventi. La Biblioteca rimane aperta durante gli incontri, con la possibilità di prendere in prestito i libri che sono l’ossatura del percorso culturale delle serate. Inoltre viene allestito un bookshop a cura della Libreria delle Donne di Bologna.