Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Perché non intendo firmare di Lea Melandri

on .

Riceviamo e pubblichiamo la risposta di Lea Melandri in relazione all'appello Quest'uomo offende noi donne e la democrazia: FERMIAMOLO di Repubblica.

Mi chiedo che cosa hanno fatto queste giornaliste e i loro giornali finora perchè si diffondesse un'immagine diversa di donna, di cultura politica, di linguaggio, quella che con un faticoso lavoro collettivo il femminismo è venuto costruendo, osteggiato o tenuto nel silenzio dai media, giornali e giornalisti democratici compresi.

La cancellazione che il femminismo ha subito, anche da parte delle donne che oggi si battono per la dignità offesa -nmi riferisco in particolare al Manifesto, dove per anni è stata data informazione solo al pensiero della Libreria delle donne, per volontà di Ida Domijanni - la considero un'offesa massima, alla pari della misogninia volgare di molti politici.

Mi indigna questa rapida conversione 'movimentista' da parte di chi col movimento delle donne, le sue molte componenti, non ha mai dialogato.

Per questo non intendo firmare.

Lea Melandri

Link:
L'appello di Repubblica

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna