Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Online il primo numero della rivista internazionale gender/ sexuality/ italy (g/s/i)

on .

Riceviamo e volentieri diffondiamo la notizia della pubblicazione del primo numero della rivista internazionale online gender/sexuality/italy (g/s/i).

g/s/i è una rivista annuale online, peer-reviewed, che pubblica ricerca accademica sulle identità di genere e sulle modalità in cui queste si intersecano con — e al tempo stesso producono — politica, cultura e società per mezzo di varie produzioni culturali, discorsi e pratiche che attraversano confini storici, sociali e geopolitici. g/s/i accoglie contributi che investigano costruzioni di femminilità e mascolinità così come configurazioni di orientamenti sessuali e critiche di eteronormatività nella cultura italiana da una varietà di prospettive disciplinari. g/s/i incoraggia il dibattito postfeminista dei contesti storici e politici del femminismo e della differenza sessuale nell’ambito dei condizionamenti esercitati dal postcolonialismo, dal postmodernismo e dalla mercificazione della cultura e della politica, e dai loro effetti sulla vita quotidiana.

Tutti gli articoli, compresi quelli eventualmente pubblicati dai membri del comitato scientifico, vengono sottoposti alla stessa pratica di doppia revisione anonima.

g/s/i è stato fondato dal culture and politics of gender research group allo scopo di approfondire il dialogo interdisciplinare e intergenerazionale avviato in occasione della conferenza “Postfeminism? The Culture and Politics of Gender in the Age of Berlusconi” tenuta all’Università di Bologna nel giugno 2012. Nello spirito di quella conferenza, g/s/i include una sezione aperta a contributi di singoli individui non necessariamente legati all’accademia, di cui si accolgono saggi, opinioni, materiale multimediale (compresi cortometraggi) e annunci che possano essere strumentali per l’ulteriore sviluppo della nostra conversazione. Membr* di associazioni culturali, giornalist*, artist*, regist*, attivisti* ed espert* di comunicazione sono incoraggiar* a contribuire a questa sezione della rivista.

Il numero inaugurale di g/s/i ospita sei articoli dedicati a storie, pratiche discorsive e rappresentazioni delle mascolinità nella cultura italiana. Inoltre, comprende contributi originali e multimediali delle registe italiane Marina Spada e Susanna Nicchiarelli, nonché tre recensioni. I sei articoli offrono una prospettiva panoramica e intersezionale delle mascolinità nella cultura italiana, attraversando i confini fra storia, generi e produzioni letterarie. Questi articoli sono fondati su un’ampia varietà di framework critici e teorici, che si estendono dalla psicanalisi, alla semiotica, alla storiografia, agli studi culturali e queer.

Indice g/s/i:
Francesca Calamita, “Voracious Dolls and Competent Chefs: Negotiating Femininities and Masculinities in Italian Food Advertisement of the 1990s-2010s”
Andrea Bini, “Il doppio fantastico e la decostruzione del femminino in La doppia ora”
Valerio Coladonato, “Virilità fascista e mascolinità berlusconinana nella ricezione di Vincere”
Marisa Giorgi, “Forging the New Man: World War I Narratives for Children”
John Champagne, “Italian Masculinity as Queer: An Immoderate Proposal”
Scott Nelson, “Against Their Will: Deconstructing the Myth of the Heroic Rapist in Ariosto’s Orlando Furioso and Machiavelli’s La Mandragola”

special content:
Marina Spada, “Dirigere attori e attrici” (filmed interview)
Susanna Nicchiarelli, “An Unsolved Case” (personal reflection)

book reviews:
Katharine Mitchell and Helena Sanson (eds.), Women and Gender in Post-Unification Italy, reviewed by Bernadette Luciano
Maristella Cantini (ed.), Italian Women Filmmakers and the Gendered Screen, reviewed by Stefania Lucamante
Bernadette Luciano and Susanna Scarparo, Reframing Italy, reviewed by Stefania Benini

Allo scopo di incoraggiare la comunicazione, g/s/i è una rivista open-access. Tutti i contenuti, compresi i file multimediali, sono totalmente disponibili senza il pagamento di alcuna sottoscrizione da parte dell’user o della sua istituzione e sono pubblicati in accordo con la Creative Commons License che vieta l’uso commerciale del lavoro pubblicato o la sua manipolazione in forme derivative. I contenuti possono essere liberamente scaricati e citati seguendo le indicazioni di chi ha scritto i contributi.

Come cortesia verso gli autori e le autrici degli articoli, vi preghiamo di non inviare a terzi gli articoli in PDF, ma di inoltrare il link all’articolo in g/s/i, poiché ogni singolo accesso è registrato dal sistema e permette agli autori e autrici di ricevere credito.

Nicoletta Marini-Maio
Paola Bonifazio
Ellen Nerenberg
Giancarlo Lombardi

Commenti   

 
Dorthea04
0 #1 Dorthea04 2017-10-29 02:20
I think your page needs some fresh articles. Writing manually takes a lot of time, but there is tool for this
boring task, search for; ssundee advices unlimited content
for your blog
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna