Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Per Françoise Collin - il ricordo di Raffaella Lamberti

on .

Ricordare Françoise Collin, filosofa e protagonista del femminismo di lingua francese morta di recente a 84 anni, ci fa tornare a tempi lontani, agli anni ottanta, quando l’abbiamo incontrata leggendola sulla rivista pionieristica che aveva fondato, i Cahiers du GRIF, e sulla nostra DWF che ha tradotto suoi articoli a partire dalla metà di quel decennio, e ascoltandola a Bologna, al Centro delle donne, dove Orlando la invitò la prima volta a parlare di temi essenziali nel pensiero di Hannah Arendt.

Per Françoise CollinProprio il riferimento ad Hannah Arendt, che anche al nostro gruppo come a lei era venuto dalla lettura della biografia arendtiana su Rahel Varnhagen, la riflessione sul narrare e il pensare, sul tempo natale, sugli intrecci tra individualità-pluralità e pensiero della differenza o lo stretto legame tra il pensiero e la politica erano e sono rimasti i nodi e le considerazioni che hanno reso Collin donna e autrice i cui studi e testi abbiamo continuato a frequentare in tempi vicini e diversi.

Collin, infatti, ha continuato l’opera vigile di pensatrice critica per la sua intera vita. Le esprimiamo, per questo, la nostra gratitudine e l’impegno a fare conoscere il suo lavoro.

Grazie Françoise.


Conférence de Françoise Collin (19 mars 2011) di IEC-MNHN

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna